“A cena con il panettone”: terza tappa a L’Arcangelo di Roma

“A cena con il panettone”: terza tappa a L’Arcangelo di Roma

Se nel resto del paese, anzi di una fetta importante del globo, si celebrava Halloween, all’Arcangelo di Roma – terza tappa del road tour promosso dalla Di Stefano “A cena con il panettone” – lo scorso 31 ottobre, si respirava, in anteprima, un’atmosfera natalizia.

Saranno state le luci calde dell’osteria che si rifrangevano sullo specchio posto dietro al bancone di legno scuro su cui spiccava la Berkel a volano, saranno state le tante macchinine sparse “perse” per tutto il locale e sui tavoli, i libri antichi impilati sulla credenza e saranno stati i nostri panettoni, re indiscussi della serata, a regalare a tutti gli invitati il calore e l’allegria tipici delle feste.

cena_panettone_roma_arcangelo_dandini (2) cena_panettone_roma_arcangelo_dandini
Lo chef padrone di casa, Arcangelo Dandini, e la chef ambassador, Bianca Celano hanno proposto un menù di cinque portate più due fuori menù in cui il panettone è apparso, scomparso, ha cambiato forma, consistenza ma mai sostanza, sollecitando il palato e la curiosità degli invitati con abbinamenti basici e acidi sapientemente studiati.

a_cena_con_il_panettone_bianca_celano_arcangelo_dandini

Polvere di panettone, panettone tostato, crostini di panettone, pangrattato di panettone: ecco, i mille volti e sapori di questo prodotto lievitato qui usato come ingrediente. Associando il panettone a materie prime locali – lingua, animelle, agnello, da una parte; pere spinelli, acciughe, zafferano, capperi di salina, bottarga di favignana, dall’altra – i due chef – cultori delle tradizioni culinarie delle loro regioni d’origine – hanno citato e reinterpretato alcuni “comfort food”, riportando alla mente sapori di casa e ricordi di famiglia presentati però sempre in chiave contemporanea.

L’Arcangelo, in realtà, nel giro di pochi minuti è diventato la “casa di Arcangelo” in cui lui e la chef, Bianca Celano, hanno accolto i giornalisti proponendo piatti insoliti, originali che hanno meritato “bis” e standing ovation.

I panettoni e la proposta gastronomica firmata Dandini-Celano sono stati accolti da un contagioso entusiasmo che, anche in questo caso, ha fatto vincere agli chef la sfida che abbiamo lanciato: la destagionalizzazione del panettone oltrepassando il confine tra dolce e salato.

cena_panettone_roma_arcangelo_dandini (4) cena_panettone_roma_arcangelo_dandini (3) cena_panettone_roma_arcangelo_dandini (1)
ph. Stefano Carletti

 

Il Menù della terza tappa di “A Cena con il Panettone”

 

Amuse Bouche

Carote, acciughe & Panettone

di Arcangelo Dandini

Antipasto

Fior di broccolo siciliano, crema di latte, guanciale, cubi di Panettone ai canditi

di Bianca Celano

Bruschetta di Panettone Mela, lingua, cipolla di Giarratana & capperi di Salina

di Bianca Celano

Primo

Lasagnetta, agnello in dolceforte, ricotta allo zafferano

di Arcangelo Dandini

Secondo

Animelle al Vecchio Samperi, pere spinelli dell’Etna, croccante di Panettone

di Bianca Celano

Dolce

Cioccolato bianco, capperi, olio, arancia candita e Panettone affumicato

di Arcangelo Dandini

Lascia una risposta