Alice Valenti realizza la latta speciale per il Natale 2018

Alice Valenti realizza la latta speciale per il Natale 2018

La Sicilia e i personaggi-archetipi dell’Opera dei Pupi Siciliana sono i protagonisti indiscussi della Special Christmas Edition 2018 firmata da Alice Valenti per l’azienda Di Stefano. L’artista catanese – formatasi presso la bottega del Maestro di pittura del carretto siciliano, Domenico di Mauro – con uno stile ironico e colto, trasforma la latta salva freschezza contenente il panettone da 1 kg ai gusti Pistacchio Siciliano e Carrubo-Arancia e Cioccolato Siciliano, in un oggetto da collezione, acquistabile in selezionati punti gourmet in Italia e sull’e-shop aziendale.

«La mia collaborazione con Di Stefano, azienda che sento vicina al mio modo di lavorare – racconta la Valentiè nata lo scorso anno. Per questo Natale, ho realizzato la grafica della latta, contenitore classico del loro panettone, prendendo ispirazione dall’Opera dei Pupi, genere teatrale e fenomeno culturale molto importante per i siciliani, dalla metà dell’800. Ho immaginato di inserire, in una selva stilizzata di fichi d’india e agavi – piante tipiche della flora siciliana e mediterranea – tre medaglioni che raffigurano i personaggi-archetipi dell’opera dei pupi: il moro, il cavaliere e la dama. Parlo di personaggi-archetipi perché, nell’ambito delle saghe epico-cavalleresche, i personaggi si possono ricondurre a questi tre esemplari. Il moro, rappresenta il lato ombra e comunque il contraltare del bene, che è rappresentato, invece, dal paladino con cui è sempre in lotta perché ciascuno di loro è espressione di valori contrastanti (bene-male, giustizia-corruzione, paganesimo-cristianesimo…). Per la fanciulla, ho scelto la dama guerriera, non la cortigiana e neanche la maga, quindi, non una donna bisognosa d’aiuto e di essere salvata e neanche una maga malefica. Ho scelto la guerriera perché è un tipo di donna speciale. Sono pochissime le guerriere dell’opera dei pupi: Bradamante, Clorinda, Gemma della Fiamma. Ho scelto di rappresentare una di queste perché la sento più vicina a me e a molte altre donne».

Schizzi preparatori, libri di storia, cataloghi d’arte, tavolozze, prove di colore, pennelli, matite, foglie di agave, semi di carrubo, tele, disegni, fotografie scorrono al ritmo di un sound incalzante, improvvisato/studiato da un amico musicista della Valenti che si è dilettato a suonare, giocare e ballare con lei, usando la latta a mo’ di tamburo, nel video-spot del Natale Di Stefano 2018, realizzato nello studio dell’artista. Tutto questo, unito alla voce della pittrice che racconta il suo progetto, restituisce l’atmosfera del suo atelier e lo spirito creativo che anima la sua collaborazione con la Di Stefano.

Lascia una risposta