Il Natale d’autore 2019 Di Stefano? Una maratona di gusto e creatività siciliana in giro per l’Italia

Il Natale d’autore 2019 Di Stefano? Una maratona di gusto e creatività siciliana in giro per l’Italia

Abbiamo salutato gli anni ’10 del 2000 e dato il benvenuto ai ‘20 organizzando una campagna natalizia davvero speciale, concepita come una maratona di gusto e creatività siciliana in giro per l’Italia, attraverso cui abbiamo raccontato molto di noi – come azienda e come famiglia – delle nostre ricette e dei nostri prodotti, della Sicilia e delle collaborazioni con artisti e designer con cui, ogni anno, realizziamo delle Capsule Collection Limited Edition.

Se a luglio abbiamo pianificato gli ultimi dettagli, a settembre siamo entrati nel vivo del Natale e ai primi di ottobre abbiamo lanciato il nostro Road Tour “A cena con il panettone”.
Chef stellati e gourmet – Marcello Trentini (Magorabin, Torino), Marco Ambrosino (28 posti, Milano), Arcangelo Dandini (L’Arcangelo, Roma) e Maurizio Zanolla (Accademia dei Palati, Firenze) – hanno aperto le porte dei loro locali a noi, a giornalisti, blogger, influencer enogastronomici e, le loro cucine, alla chef Ambassador Bianca Celano con cui hanno creato quattro menù differenti aventi come ingrediente “segreto” e onnipresente il nostro Panettone.

Dietro questa sfida, per nulla semplice, di oltrepassare il confine tra dolce e salato si cela anche tanta stima da parte nostra e degli chef che hanno promosso e proposto il nostro Panettone, realizzando dei piatti concepiti a mo’ di racconti-incontri gustativi fra tradizioni culinarie regionali diverse e tanta sperimentazione e creatività. Proprio per questo, in pieno spirito natalizio anche se un po’ in anticipo, ogni cena è stata un’occasione di crescita, conoscenza, condivisione e unione.

A Natale, si sa, che la tavola ha la sua importanza come sinonimo di famiglia e di convivialità, ma che anche la ricerca di regali originali e speciali, meglio ancora se a tiratura limitata, ha assunto un ruolo sempre più importante. Regalare il meglio della nostra Sicilia e regalare alla nostra Sicilia una valorizzazione e promozione delle sue eccellenze in chiave contemporanea è lo spirito che sta alla base delle nostre Capsule Collection Limited Edition.

Dalla “truscia” con cui avvolgere il panettone, realizzata dalla stilista Marella Ferrera cucendo a mano antichi tessuti di batista di cotone, al piatto da portata in legno e alla latta salva freschezza ispirata ai personaggi simbolici dell’Opera dei Pupi, ridisegnati in veste contemporanea dall’artista Alice Valenti; dal piatto in Laminam sempre a tema cavalleresco progettato dal designer Andrea Branciforti al piatto in ceramica di Domenico Pellegrino, l’artista autore della Capsule Collection 2019 – “A-mori”, realizzato da Ceramiche De Simone, che abbiamo seguito in giro per l’Italia, dalla Biennale di Venezia in cui era l’unico artista siciliano ad esporre, fino alla sua ultima installazione di luminarie realizzata a Milano per il lancio di Star Wars.

Quest anno, abbiamo voluto dedicare molto più spazio alle nostre Capsule Collection, organizzando presso lo spazio della Caffetteria della Gam di Palermo, “Altro che panettone”, mostra-conferenza, in anteprima nazionale, in cui abbiamo esposto, alla presenza degli autori, ogni singolo pezzo, raccontando com’è nata l’idea di lavorare insieme e come abbiamo realizzato ciascun progetto. Anche in questo caso, sebbene, l’evento fosse aperto al pubblico abbiamo avuto la sensazione di essere a casa.

È con questo racconto della nostra maratona di gusto e creatività siciliana in giro per l’Italia che vogliamo ringraziare tutte le persone che hanno lavorato a questo progetto: dall’intero team produttivo, commerciale e amministrativo della Di Stefano alla crew creativa di Industria 01, l’agenzia di comunicazione che ci segue da sempre; dagli chef e relative brigate e personale di sala allo staff della GAM di Palermo; e ancora, a tutti i nostri ospiti che con i loro articoli, post, stories, insomma, con il loro punto di vista ci hanno permesso di far conoscere la nostra storia e i nostri prodotti ad un pubblico sempre più vasto.

Lascia una risposta