Lo stile della bontà: il panettone Di Stefano in edizione limitata

Lo stile della bontà: il panettone Di Stefano in edizione limitata

Per festeggiare il Natale 2016, abbiamo deciso di creare un panettone speciale. Non solo buono, ma anche bello.

Per questo ci siamo rivolti a Marella Ferrera. Mani che cuciono e mani che impastano, storie che raccontano il valore delle cose più autentiche. Il pasticcere Enzo Di Stefano e la stilista conosciuta in tutto il mondo, due artigiani che hanno la Sicilia nel cuore, hanno firmato un prodotto speciale.

Un panettone in edizione limitata, dalle dimensioni molto particolari – è disponibile, infatti, nei formati da 3kg e 5 kg – e dai gusti molto particolari: classico siciliano e mela. Entrambi impastati con i migliori ingredienti della cucina tradizionale: il primo con cubetti di arancia e uva passa, il secondo con pezzettini di mele succose, che si sciolgono sprigionando un aroma irresistibile.

“Ho recuperato antichi tessuti di batista di cotone – spiega Marella Ferrera – e ho cucito a mano, a uno a uno, cento bellissimi disegni uno diverso dall’altro, preziosi e unici come la collezione di panettoni che avvolgeranno al loro interno. Questa “truscia”  rappresenta idealmente un caldo abbraccio: secondo la tradizione era la stoffa utilizzata per avvolgere i “criaturi”, ossia i neonati. Oggi dà vita a dei centrotavola, per portare in casa un ricordo unico del tempo che fu”. 

Un’opera d’arte che stiamo portando in giro per l’Italia, con il tour #DolcissimoNatale.

Ma non basta. Nello stabilimento di Raffadali (AG) sforniamo – soprattutto in occasione del Natale – tanti prodotti rivisitati, capaci di soddisfare tutti i palati. Dalle ricette classiche (mandorlato siciliano e semplice) a quelle con la frutta (mela, pesca e albicocca), dagli abbinamenti inconsueti (pera e cioccolato) alle farciture che ci hanno reso, in qualche modo, famosi (pistacchio e cioccolato di Modica). Tutti rigorosamente artigianali.

Oltre al gusto, la raffinatezza e la qualità, c’è un’altra caratteristica di cui andiamo fieri: non aver mai utilizzato, nei nostri prodotti, emulsionanti, olio di palma e conservanti.

Sono trascorsi trent’anni da quando il primo bar Di Stefano ha aperto i battenti in Sicilia. Oggi possiamo dire di aver raggiunto un nostro stile: lo stile della bontà.

Lascia una risposta